Sei un'azienda o un privato?
Acquisto telefonico & consulenza gratuitaphone-call0471 1775260Lu-Ve, 8-19
AziendaPrivatoAziendaPrivato
user
shopping

Guida alla porcellana

Da LUSINI trovi quel che devi sapere sulla produzione della porcellana, il materiale e la composizione, oltre che consigli sulla cura e la pulizia!

Guida alla porcellana

Storia della porcellana

Nella regione asiatica la porcellana viene prodotta già da circa 3000 anni, in Europa da soli 300 anni. Ma già dal XIII secolo i piatti di porcellana erano molto popolari nel territorio europeo e avevano molto valore.

Come viene prodotta la porcellana?

La porcellana è fatta principalmente di caolino, feldspato e quarzo. Per dar forma alla porcellana ci sono diverse procedure: modellare la pasta di porcellana umida, versare la massa fusa, pressare la pasta di porcellana in polvere. Infine far asciugare e cuocere la porcellana modellata.

Successivamente è possibile mettere lo smalto e quindi cuocere nuovamente la porcellana: questo processo rende la porcellana stabile, resistente e impermeabile.

Come viene prodotta la porcellana?

Al termine, si passa eventualmente alla decorazione della porcellana.

Qui la smaltatura si dimostra efficace: la decorazione viene fatta sul coccio smaltato già cotto e pronto. Infine la porcellana viene cotta a circa 1.300°C.

Con questa procedura lo smalto si fonde assimilando la decorazione. Questo protegge a lungo i colori e gli ornamenti applicati, impedendo che sbiadiscano anche quando la porcellana viene lavata in lavastoviglie.

Lo sapevi?

Anche ai giorni nostri la produzione della porcellana richiede molto lavoro manuale!

Quali materiali utilizziamo per i nostri servizi in porcellana?

Servizio in porcellana MIXOR
Servizio in porcellana MIXOR
Servizio in porcellana PREMIORA
Servizio in porcellana PREMIORA
Servizio in porcellana  SKYLINE
Servizio in porcellana SKYLINE
Servizio in porcellana  OSSORA
Servizio in porcellana OSSORA

PORCELLANA

La porcellana è fatta essenzialmente di caolino, quarzo e feldspato. Grazie ai bordi in parte rafforzati, la nostra porcellana è particolarmente resistente ai segni dell’usura.

PORCELLANA PREMIUM

La porcellana premium ha una resistenza ancora maggiore alla scheggiatura rispetto alla porcellana classica. Inoltre si può impilare facilmente ed è molto robusta.

PORCELLANA BONE CHINA

La porcellana Bone China è leggermente traslucida. Particolarmente caratteristico è il suo color crema. In una complessa procedura di produzione viene aggiunta cenere di ossa animali, che conferisce a questa porcellana caratteristiche particolari.

GRES PORCELLANATO

Oltre ai servizi di piatti di porcellana, da VEGA trovi anche piatti in grès porcellanato. La terracotta o grès porcellanato è una ceramica dura, compatta e colorata che non presenta pori. La terracotta è più fragile della porcellana, lucida ma comunque resistente e adatta agli articoli per la tavola.

Lo sapevi?

Tutti i nostri prodotti in porcellana vengono testati regolarmente ai sensi del regolamento europeo (CE) n. 1935/2004 e sono quindi adatti per l'uso alimentare.

Qual è la differenza tra ceramica e porcellana?

La porcellana è un sottotipo di ceramica. Più precisamente, è il tipo di ceramica più raffinato e resistente. Ci sono altri tipi di ceramica, ad esempio la vetroceramica e la ceramica sanitaria.

Servizio di piatti in porcellana BILBERO
Servizio di piatti in porcellana BILBERO

Caratteristiche e cura

Ein Teller mit rautenförmigen Relief am Tellerrand und Besteck mit rautenförmigen Relief im Griffbereich

I nostri servizi in porcellana si distinguono per le eccellenti caratteristiche di cura:

  • Resistenti in lavastoviglie::
    le serie di stoviglie di LUSINI sono adatte alla lavastoviglie. Di conseguenza, la forma e il colore rimangono inalterati anche nel caso di articoli decorati e colorati..
  • Adatti al microonde::
    tutti i servizi in porcellana smaltata a vetro e senza crepe o fenditure possono essere utilizzati nel microonde.
  • Adatti al forno: è possibile l’utilizzo nel forno. La temperatura massima per la porcellana è di 300°C, mentre per la terracotta è di 280°C.
Il nostro consiglio

Evita sbalzi di temperatura improvvisi! Uno shock termico può danneggiare la porcellana. I piatti molto caldi non devono essere lavati con acqua fredda e allo stesso modo si deve evitare di riscaldare un piatto freddo in modo improvviso.

Come si pulisce la porcellana?

Grazie alla superficie spessa, la porcellana è molto facile da pulire. È quindi possibile eliminare bene lo sporco ostinato. Con qualche consiglio per la cura, la tua porcellana rimarrà bella a lungo:

  • Assicurati di dosare bene il detersivo. In questo modo si mantiene la lucentezza della porcellana e si evita di formare macchie di calcare. Per eliminare il calcare si può utilizzare acqua e aceto o succo di limone.
  • Il tè e il caffè a lungo andare possono formare dei brutti aloni sulla porcellana. Per eliminare queste macchie, puoi utilizzare lievito o compresse per la pulizia della dentiera: basta farli sciogliere in acqua calda e mettervi a mollo la porcellana per tutta la notte.
  • Poiché la superficie della porcellana è più dura del metallo delle posate, può causarne l’abrasione. Si tratta di strisce grigie sullo smalto. Ma con uno speciale detergente per porcellana o un abrasivo delicato è possibile eliminare questi segni.
Il nostro consiglio

Conosci la differenza tra ceramica e porcellana? Scoprilo all'interno della nostra guida!

Vuoi saperne di più sulla porcellana?

Scopri la differenza tra ceramica e porcellana nella nostra guida