Acquisto telefonico & consulenza gratuitaphone-call0471 1775260Lu-Ve, 8-19
AziendaPrivatoAziendaPrivato
user
shopping

Porcellana stoneware: i piatti di tendenza in Italia nel 2022

Lo stoneware è il materiale più di tendenza per la creazione di piatti degli ultimi anni. Ma che cos'è esattamente questo materiale? Cosa lo differenzia dalla porcellana? Quali sono le più belle serie di piatti in stoneware?

Servizio di piatti stoneware di VEGA

Stoneware: il materiale di tendenza per piatti e stoviglie

E' da tempo che nel settore della produzione di piatti e porcellane, sia destinate ad un pubblico domestico che professionale, la tendenza è quella di ricreare piatti che ricordino gli antichi piatti in ceramica del passato.

A lungo questo desiderio è stato di difficile realizzazione, specie per il settore professionale: la ceramica è infatti una qualità poco resistente di materiale, quando usata per la produzione di piatti. La qualità che si riusciva a raggiungere non era sicuramente sufficiente per le alte aspettative di un ristoratore.

In poche parole: i piatti in ceramica si rompevano troppo velocemente per poterne giustificare la presenza all'interno di un ristorante.

Eppure questo forte desiderio era così deciso che l'industria ha trovato il modo di soddisfare una simile esigenza.

Ci si è riusciti, sfruttando le capacità di un nuovo materiale: lo stoneware, anche conosciuto in Italia con il nome di gres.

Lo stoneware è divenuto nel frattempo il materiale più di tendenza nel settore, al punto che si sono raggiunti punti di qualità abbastanza elevati, nonché design sempre più accattivanti e coinvolgenti, che si adattano ai concetti gastronomici più diversi, sia moderni che tradizionali.

Che cos'è lo stoneware?

Lo stoneware è una ceramica densa cotta ad alte temperature per renderla resistente ai liquidi e non porosa. È fatto di argilla, ma è molto più resistente e durevole di altri tipi di ceramica e terracotta: questo è il principale motivo del suo successo, oltre ovviamente alle sue doti estetiche.

Il nome stoneware deriva dalle sue qualità simili alla pietra (stone in inglese significa pietra).

Oggi è utilizzato per la realizzazione di diversi oggetti in uso sulla tavola, come piatti, ciotole e tazzine da caffè.

Ma cosa distingue lo stoneware dalla ceramica o dalla porcellana?

Sono diversi i fattori che caratterizzano lo stoneware e lo distinguono da altri tipi di ceramica.

Qual è la differenza tra stoneware, porcellana e terracotta?

La terracotta

La terracotta è forse il materiale più antico, che per migliaia di anni è stato cotto all'interno dei forni.

Già durante l'Impero Romano, era usata per la realizzazione di anfore per trasportare vino e olio d'oliva, come testimoniano i numerosi reperti che sono giunti fino a noi.

Uno dei problemi di questo materiale era il fatto che i liquidi tendevano a penetrare all'interno di questi recipienti, quindi merci come l'olio diventavano a lungo andare rancide o comunque si deterioravano.

La principale differenza con lo stoneware e la porcellana è il fatto che la terracotta viene cotta ad una temperatura compresa tra i 600 e i 700°C, mentre gli altri due materiali necessitano di temperature molto più alte.

Per renderla impermeabile, la terracotta viene spesso smaltata, ma proprio a causa delle basse temperature di cottura, la terracotta tende a rompersi o graffiarsi con estrema semplicità.

Oggi questo materiale viene spesso usato in edilizia per la realizzazione di mattoni o per realizzare vasi per fiori, ma il suo uso per la produzione di piatti o altri oggetti per la tavola è progressivamente diminuito.

Il motivo di questa diminuzione nell'uso è sicuramente dovuto alla sua eccessiva fragilità.

Stoneware

Lo stoneware, o meglio il gres, è un materiale nato successivamente alla terracotta.

Richiede temperature di cottura più alte di quelle della terracotta comprese tra i 1.000° e i 1.500° C.

Le alte temperature rendono lo smalto dello stoneware impermeabile, grazie ad un processo di vetrificazione.

A differenza della porcellana, che è quasi sempre bianca, oggi lo stoneware può essere prodotto in un'ampia gamma di colori, che spesso richiamano i colori della terra, come il color sabbia, il grigio, il verde o il grigio. Oggi però si riesce anche a produrre stoneware in tonalità di colori più accese, come nel caso della nostra serie in stoneware Nebro.

Lo stoneware è un materiale forte, duro e non poroso. È durevole, elegante e versatile; capace di integrarsi al meglio sia all'interno di contesti moderni, che rustici o tradizionali.

Lo stoneware è anche adatto al microonde, alla lavastoviglie e al un forno per questo è particolarmente adatto anche al settore professionale della ristorazione.

Porcellana

La porcellana fu l'ultimo tipo di ceramica ad arrivare in Europa intorno al 1700, mentre era usata da epoche precedenti in Asia.

La porcellana è un materiale che viene cotto sempre a temperature simili a quelle dello stoneware, ma ciò che differenzia i due tipi di materiali è la composizione differente dell'impasto.

Occorre ricordare che la porcellana è un materiale di buona qualità che ben si adatta alla produzione di piatti, anche per il settore professionale.

Si tratta alla fine del miglioramento delle caratteristiche tecniche della ceramica, come già abbiamo visto all'interno della nostra guida sulle differenze tra la ceramica e la porcellana.

Altra caratteristica che differenzia porcellana e stoneware è sicuramente il loro lato estetico.

La porcellana è un materiale che rimane più pulito e lineare, spesso di colore bianco, mentre lo stoneware è un materiale più rustico e irregolare, disponibile quasi esclusivamente nella sua versione colorata.

Lo sapevi?
La porcellana è un materiale molto diverso dalla ceramica. Scopri le differenze tra i due materiali nella nostra guida!

Come viene prodotto lo stoneware?

La produzione dello stoneware avviene cuocendo l'impasto di argilla ad una temperatura molto alta.

L'impasto viene modellato nella forma desiderata e cotto poi a temperature comprese tra i 1.000 e 1.500° C.

Le alte temperature di cottura rendono l'impasto molto duro e resistente agli urti, creando allo stesso tempo lo smalto vetrificato dell'esterno.

Il processo di produzione rende lo stoneware forte e durevole. Lo stoneware possiede anche la capacità di distribuire il calore molto omogeneamente, il che lo rende particolarmente adatto alla realizzazione di tazzine per il tè o il caffè.









I 6 servizi di piatti in stoneware di LUSINI

LUSINI ha ovviamente seguito il trend dello stoneware, creando alcuni servizi di piatti molto di tendenza che sono stati molto apprezzati dai suoi clienti. Scopriamo insieme quali sono le serie vincenti del nostro assortimento.

Piatti in stoneware Sidina

Servizio di piatti Sidina stoneware di VEGA
Servizio di piatti Sidina stoneware di VEGA

La serie Sidina è sicuramente il servizio di piatti in stoneware di maggior successo dell'assortimento LUSINI.

Una serie di piatti promossi dal brand VEGA, che è riuscita a conquistare il cuore di molti clienti, per il suo carattere rustico e vintage.

Sidina si declina in numerosi pezzi diversi, che spaziano dai classici piatti piani, sino ai piatti da portata e alle tazze per caffè o té.

E' disponibile in diversi colori di tendenza perfettamente combinabili tra di loro per un effetto ancora più d'impatto.

Piatti in stoneware Palana

Servizio di piatti Palana  stoneware di VEGA
Servizio di piatti Palana stoneware di VEGA

La serie di piatti in stoneware Palana colpisce per i suoi colori freschi e alla moda e il suo look vintage con effetto anticato.

I suuoi bordi sono irregolari e le macchie colorate sulla superficie del piatto sono distribuite in maniera irregolare, al punto che ogni singolo piatto è unico e irripetibile.

Adatto alla lavastoviglie e al forno, Palana è una delle serie col maggior fascino presenti attualmente nell'assortimento VEGA.


Piatti in stoneware Glaze

Servizio di piatti Glaze stoneware di Pulsiva
Servizio di piatti Glaze stoneware di Pulsiva

La serie di piatti Glaze è sicuramente il più bel servizio in stoneware realizzato dal marchio Pulsiva.

La serie è realizzata in tre colori molto di tendenza e declinata in diverse forme sempre molto attuali.

I bordi dei piatti sono sempre irregolari, mentre il loro bordo possiede alcune sfumature di colore che assumono diverse tonalità di marrone.

Sono disponibili diversi piatti dalle forme diverse e anche le tazze in varie dimensioni.


Servizio di piatti in stoneware Nebro

Servizio di piatti Nebro in stoneware di VEGA
Servizio di piatti Nebro in stoneware di VEGA

Nebro è la vera novità che VEGA porta sulla tavola nel 2022.

Si tratta di una serie di piatti dalle forme moderne e di tendenza che si caratterizzano principalmente per il loro colore accesso e variegato.

I piatti in stoneware di solito infatti assumono i soli colori della terra, è invece molto difficile trovare in commercio delle serie in stoneware che abbiano dei colori così accesi e divertenti come Nebro.

Nebro è infatti disponibile in giallo, rosso, azzurro e grigio nelle forme rettangolari, rotonde o organiche.

I piatti si caratterizzano per le macchie sparse in maniera non omogenea sulla loro superficie e per il colore che pare spennellato a mano sullo specchio del piatto.


Servizio di piatti in stoneware Ossora

Servizio di piatti Ossora in stoneware di VEGA
Servizio di piatti Ossora in stoneware di VEGA

Ossora è forse il servizio di piatti in stoneware più pulito ed elegante dell'assortimento VEGA.

Le sue linee sono infatti regolari e precise e il suo aspetto molto pulito, con un design semplice, ma allo stesso tempo ricercato.

Disponibile nei semplici colori avorio e antracite, i piatti mostrano sulla loro superficie numerose piccole macchie, che paiono distribuite in maniera quasi regolare.

Adatti al forno e alla lavasyoviglie, i piatti Ossora rappresentano un vero e proprio punto di forza sulla tavola, permettendo di presentare in maniera sempre ottimale le proprie creazioni culinarie.


Servizio di piatti in stoneware Mamoro

Servizio di piatti Mamoro in stoneware di VEGA
Servizio di piatti Mamoro in stoneware di VEGA

Che ne direste di darvi l'occasione di servire le vostre creazioni sul granito?

Oggi è sicuramente possibile grazie alla bellissima serie Mamoro in stoneware, realizzata da VEGA.

La serie di piatti Mamoro di ispira infatti alla pietra naturale, per creare una collezione dalle linee delicate e decise.

La serie si compone di piatti e ciotole in diverse dimensioni che si adattano a qualsiasi concetto di locale, dal rustico al moderno.

I vari pezzi sono perfettamente combinabili tra di loro e sono adatti alla lavastoviglie e al forno.